GIULIANA MUSSO “SEXMACHINE un popolo di santi, poeti, navigatori e puttanieri”

Share

Venerdì 17 marzo 2017 ore 21.00 - Intero 16,00 Ridotto 13,00 (fino a 20 anni compiuti e oltre i 70 anni)

di Giuliana Musso
regia di Massimo Somaglino


Un’attrice ed un musicista danno voce ed anima a sei personaggi che, visti in sequenza, formano un quadro di contemporanea umanità, complessa, multiforme, ridicola, sincera. Dino, pensionato, nostalgico delle case chiuse. Vittorio, agente di commercio, il cliente perfetto. Monica, mamma di Cristian, castigatrice dei costumi. Silvana, una professionista. Igor, ventenne, magazziniere, unarlecchino appassionato di lap-dance. Sandro, imprenditore nordestino, fallito. Hanno tutti in comune due cose: appartengono alla cultura del nord-est e trovano soddisfazione ai loro bisogni e ragione alle loro paure nel variegato e complesso mondo dei rapporti sessuali a pagamento. Una chitarra Gibson semiacustica è suonata dal vivo e senza sosta. La musica offre allo spettatore spazio per ascoltare ciò che non si può raccontare, è sostegno e contrappunto alla rivelazione dei personaggi, insegue, precede, provoca e rivela il lavoro di 8 improvvisazione di Giuliana Musso. A ciascun personaggio corrisponde un ambiente musicale e le canzoni.