Poster for the movie "La battaglia dei sessi"

La battaglia dei sessi

Poster for the movie "La battaglia dei sessi"

La battaglia dei sessi

121 min - Commedia, Dramma, Storia
Prezzo: INGRESSO CON ABBONAMENTO O BIGLIETTO UNICO € 6,50
Proiezioni: 

lunedì 27 novembre 2017 ore 20:45
martedì 28 novembre 2017 ore 21:00
mercoledi 29 novembre 2017 ore 21:15


Sito ufficiale: 
Nazione:   United Kingdom,   United States of America
Regista:  Jonathan Dayton, Valerie Faris
Scenografo:  Simon Beaufoy
Casa di produzione:  Fox Searchlight Pictures, Cloud Eight Films, Decibel Films
Premi:  Presentato al Telluride Film Festiva e al Toronto International Film Festival

Recensione

Valeva la pena raccontare al cinema la storia di uno dei match tennistici più famosi di tutti i tempi, quello che nel 1973 vide sfidarsi – nel contesto di quello che era più un grande show televisivo all’americana che una semplice partita a tennis – una campionessa come Billie Jean King, che stava lottando per dare pari dignità salariale e non solo alle tenniste donne, e un campione un po’ bollito e molto cialtrone come Bobby Riggs, uno che amava le scommesse e le sparate, e che si era costruito su misura, e con orgoglio, il personaggio del porco sciovinista. Ne valeva la pena perché è una bella storia, perché è stato un evento che ha segnato la storia della società americana e dei rapporti uomo-donna anche fuori dai campi di gioco, perché conteneva in sé tutti gli elementi necessari a trasformarsi in un film coinvolgente, divertente e perfino commovente come sono stati capaci di fare Jonathan Dayton e Valerie Faris. Poi certo, la cronaca recente e non, grave e meno grave, ci insegna che in fondo non è che su certe cose si siano fatti troppi passi avanti, in questi quaranta e qualcosa anni che son passati. Magari la superficie delle cose è migliore, più liscia, più accettabile, ma sotto sono ancora tanti i Bobby Riggs che si muovono e si agitano. Peggio ancora, sono tanti i Jack Kramer, i veri ma oscuri burattinai di gente come Riggs, in fondo solo un po’ ottusa, un po’ spaccona, un po’ fragile e spaventata.E allora ecco che dietro il racconto morale e un po’ esaltante dell’impresa di Billie Jean, oltre i momenti divertenti e commoventi, le canzoni come “Rocket Man”, “Crimson and Clover” o “I Call It Love”, oltre a quella partita di tennis ricostuita alla perfezione utilizzando le immagini d’epoca, sta in quello che si muove sotto la superficie dello spettacolo il vero cuore di La battaglia dei sessi.
Federico Gironi


Cast

Emma Stone, Steve Carell, Sarah Silverman, Bill Pullman, Alan Cumming, Elisabeth Shue, Austin Stowell, Eric Christian Olsen, Andrea Riseborough, Natalie Morales, Lewis Pullman, Jessica McNamee, Martha MacIsaac, Wallace Langham, Mark Harelik, Fred Armisen, Chris Parnell, John C. McGinley, Mickey Sumner, Bridey Elliott, James Mackay, Tim Ransom, Frank Lui Geo, Chip Chinery, Cooper J. Friedman, Enuka Okuma, Agnes Olech, Bob Stephenson, Nelson Franklin

Trailer