Poster for the movie "The Post"

The Post

Poster for the movie "The Post"

The Post

118 min - Dramma, Storia
Prezzo: INGRESSO CON ABBONAMENTO O BIGLIETTO UNICO € 6,50
Proiezioni: 

lunedì 19 marzo 2018 ore 20:45
martedì 20 marzo 2018 ore 21:00
mercoledi 21 marzo 2018 ore 21:15


Nazione:   United States of America
Regista:  Steven Spielberg
Casa di produzione:  DreamWorks, Amblin Entertainment, Pascal Pictures
Premi:  Premio Oscar: Candidatura per il miglior film, Candidatura per la miglior attrice a Meryl Streep; Golden Globe: 6 Candidature; Women's Image Network Awards 2 Candidature; Critics' Choice Awards 8 Candidature

Recensione

Convinto che la guerra condotta in Vietnam dal suo Paese costituisca una sciagura per la democrazia, Daniel Ellsberg, economista e uomo del Pentagono, divulga nel 1971 una parte dei documenti di un rapporto segreto. 7000 pagine che dettagliano l’implicazione militare e politica degli Stati Uniti nella guerra del Vietnam. Un’implicazione ostinata e contraria alla retorica ufficiale di quattro presidenti. È il New York Times il primo a rivelare l’affaire, poi impedito a proseguire la pubblicazione da un’ingiunzione della corte suprema. Il Washington Post (ri)mette mano ai documenti e rilancia grazie al coraggio del suo editore, Katharine Graham, e del suo direttore, Ben Bradlee. Prima donna al timone di un prestigioso giornale, Katharine decide di pubblicare il monumentale scandalo di stato con buona pace degli investitori (il giornale era allora in fase di ristrutturazione finanziaria) e a rischio della sua azienda, della prigione e della carriera dei suoi redattori. Fedeli al primo emendamento e all’intelligenza dei propri lettori, i giornalisti del Washington Post svelano le manovre e le menzogne della classe politica, assestando il primo duro colpo all’amministrazione Nixon.Girato d’urgenza per non perdere niente della sua risonanza, The Post non racconta un’epoca passata ma una storia che si ripete. Per realizzarlo Steven Spielberg ha interrotto un progetto in corso (The Kidnapping of Edgardo Mortara) e ha lavorato nelle medesime condizioni dei suoi protagonisti. L’energia è quella di un reportage di guerra ma la regia agisce negli interni delle redazioni o di lussuose dimore, creando opposizioni, spazi chiusi, linee di fuga. Film indifferibile, traboccante di impeto e fervore, The Post è prossimo a Lincoln.
Gian Luca Pisacane


Cast

Meryl Streep, Tom Hanks, Sarah Paulson, Bob Odenkirk, Tracy Letts, Bradley Whitford, Bruce Greenwood, Matthew Rhys, Alison Brie, Carrie Coon, Jesse Plemons, David Cross, Zach Woods, Pat Healy, John Rue, Richard Holmes, Philip Casnoff, Jessie Mueller, Stark Sands, Brent Langdon, Michael Stuhlbarg, Christopher Innvar, David Costabile, Deirdre Lovejoy, Cotter Smith, Dan Bucatinsky, Kelly AuCoin, Jennifer Dundas, Marko Caka, David Aaron Baker, Doris McCarthy, Frank Modica, Joel Nagle, Sophia Smith, Neal Huff, Michael Cyril Creighton, Ben Livingston, Gage Maynard, Luke Slattery, James Riordan, Will Denton, Brett G. Smith, Stacey Alyse Cohen, Coral Peña, Stephen Mailer, Jon Donahue, Austyn Johnson, Deborah Green, Juliana Davies, Lauren Lim Jackson, Tom Bair, Michael Devine, Gary Wilmes, Justin Swain, Robert McKay, Sasha Spielberg, Bryan Burton, Dan Bittner, Kenneth Tigar, Gannon McHale, Kevin Loreque, Francis Dumaurier, Ned Noyes, Johanna Day, Annika Boras, Carolyn McCormick, Susan Blackwell, Jordan Baker, Peter Van Wagner, Angus Hepburn, Stephen Rowe, Rick Crom, Fenton Lawless, Cullen Oliver Johnson, Anthony M Walker

Trama

1971: Katharine Graham è la prima donna alla guida del The Washington Post in una società dove il potere è di norma maschile, Ben Bradlee è il duro e testardo direttore del suo giornale. Nonostante Kaye e Ben siano molto diversi, l’indagine che intraprendono e il loro coraggio provocheranno la prima grande scossa nella storia dell’informazione con una fuga di notizie senza precedenti, svelando al mondo intero la massiccia copertura di segreti governativi riguardanti la Guerra in Vietnam durata per decenni. La lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa è il cuore del film, dove la scelta morale, l’etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un potente thriller politico. I due metteranno a rischio la loro carriera e la loro stessa libertà nell’intento di portare pubblicamente alla luce ciò che quattro Presidenti hanno nascosto e insabbiato per anni.

Trailer