L’OSTERIA DEL TEMPO FERMO

LE FALIE “L’OSTERIA DEL TEMPO FERMO”

di Alessandro Anderloni

musica di Bepi De Marzi
scenografie di Luigino Anderloni
costumi di Thomas Dal Dosso e Giulia Corradi
luci di Luigi Castagna
con Mario Biasioli, Nella Pozzerle, Desirée Vincenzi, Nicola Costantini, Andrea Cobelli, Giosuè Corbioli, Virginia Anderloni, Alessia Guerra, Richard Zanoni, Emanuele Ferrari, Beniamino Ramponi, Francesco Casati, Vito Massalongo, Gisella Grossule, Thomas Dal Dosso, Tecla Dal Forno, Maddalena Taioli, Giulia Corradi, Elisabetta Villa, Paolo Marchetto, Luca Corbioli, Elisa Valeruz

Sabato 5 marzo 2022 ore 21.00

Biglietto intero 10€

Biglietto ridotto 8€ (under 16 – over 65)

 

Un’osteria sull’antico confine tra il Veneto e il Tirolo. Siamo nel 1917, da tre anni la guerra tormenta le montagne. Borromeo, il figlio dell’ostessa Maria è stato mandato a combattere una guerra che non voleva e non ha più fatto ritorno a casa. Di notte, ad ascoltare il fuoco che racconta storie, popolano l’osteria i fantasmi di uciali e soldati, un cappellano militare, un onorevole interventista, una sposa e una madre, una crocerossina e una maestra elementare, il vecchio contrabbandiere Toni. Tra di loro ci sono anche Borromeo e la sua dolce Nina, imprigionati nell’attesa che il tempo torni a muoversi e li lasci finalmente andare. Molti anni dopo arrivano due giovanissimi alla ricerca di un passato lontano e scoprono che l’osteria è rimasta ferma a cento anni prima. Con un testo ispirato al racconto Osteria di confine di Mario Rigoni Stern, nell’anniversario dei cento anni dalla nascita, Le Falìe tornano in scena per narrare l’ingiustizia e il dolore, il dovere e l’ostinazione di non dimenticare.