Poster for the movie ""

Cyrano Mon Amour

Poster for the movie ""

Cyrano mon amour

110 min - Dramma, Storia, Commedia
Prezzo: INGRESSO CON ABBONAMENTO O BIGLIETTO UNICO € 6,50
Proiezioni: 

Lunedì 07 Ottobre ore 20.45
Martedì 08 Ottobre ore 21.00
Mercoledì 09 Ottobre ore 21.15


Sito ufficiale: 
Nazione:   Belgium,   France
Regista:  Alexis Michalik
Scenografo:  Alexis Michalik
Casa di produzione:  Légende Films, Gaumont, France 2 Cinéma, Ezra, Rosemonde Films, C2M Productions, Nexus Factory, Umedia

Recensione

“Noi attori di teatro siamo il trionfo dell’istante e dell’effimero”, dice a un certo punto uno dei personaggi di Cyrano mon amour. L’istante irriproducibile, davanti a un pubblico che partecipa, applaudendo o fischiando, annoiandosi fino a uscire dalla sala o ridendo e piangendo fino a sentirsi male. Siamo fra il 1895 e il 1897, a Parigi, e quell’arte così popolare nei teatri di Montparnas- se o quelli disinvolti del varietà dei Grands Boulevards è l’intrattenimento popolare, per tutti, a cui si reagisce senza troppi scrupoli. Sono anche i mesi dei primi vagiti in pubblico di una nuova diavoleria tecnologica, così veniva considerata da molti il cinema del laboratorio di Monsieur Lumière, che in realtà ancora non aveva un nome che non fosse una lunga perifrasi ben poco memorizzabile. “Tra dieci anni il teatro sarà morto”, sentenzia dopo aver visto un proiezione del cinematografo un poeta e commediografo in versi (“non so scrivere in prosa”), il marsigliese Edmond Rostand, aggirandosi per la città di notte in preda alla delusione per il fiasco totale della prima del suo nuovo spettacolo, La princesse lointaine, nonostante la presenza della celeberrima Sarah Bernhardt. Una preoccupazione che ci riporta alla ciclicità con cui ogni forma d’intrattenimento viene data per morta ogni volta che ne arriva una nuova, apparentemente più al passo con i tempi. Il teatro e il cinema giocano a braccetto in questo film che vuole rendere merito alla figura che c’è dietro a uno dei più grandi capolavori della storia del teatro francese, ma non solo, Cyrano de Bergerac, il più riproposto nei teatri transalpini, migliaia di volte, che non sembra mai stancare. Edmond Rostand, per l’appunto, è il nome del timido poeta che si trovò suo malgrado protagonista di uno dei più incredibili e inaspettati successi di pubblico che il teatro ricordi.
Marianna Cavalleri


Cast

Thomas Solivérès, Olivier Gourmet, Mathilde Seigner, Tom Leeb, Lucie Boujenah, Alice de Lencquesaing, Dominique Pinon, Alexis Michalik, Simon Abkarian, Blandine Bellavoir, Guillaume Bouchède, Antoine Duléry, Clémentine Célarié, Lionel Abelanski, Nicolas Briançon, Dominique Besnehard, Marc Citti, Igor Gotesman

Trama

Dicembre 1897, Parigi. Edmond Rostand non ha ancora trent'anni, ma ha già due figli e molte ansie. Non ha scritto nulla per due anni. In preda alla disperazione, offre al grande Constant Coquelin una nuova commedia, una commedia eroica, in versi, per le vacanze. Unica preoccupazione: non è ancora stata scritta. Ignorando i capricci delle attrici, le richieste dei suoi produttori corsi, la gelosia di sua moglie, le storie del cuore del suo migliore amico e la mancanza di entusiasmo di tutti quelli che lo circondano, Edmond inizia a scrivere questo pezzo che nessuno crede. Per ora, ha solo il titolo: "Cyrano de Bergerac".

Trailer