Poster for the movie ""

SULLA MIA PELLE

Poster for the movie ""

Sulla mia pelle

100 min - Dramma
Prezzo: INGRESSO CON ABBONAMENTO O BIGLIETTO UNICO € 6,50
Proiezioni: 

Lunedì 29 Ottobre ore 20.45
Martedì 30 Ottobre ore 21.00
Mercoledì 31 Ottobre ore 21.15


Regista:  Alessio Cremonini
Casa di produzione: 
Premi:  Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia sezione Orizzonti

Recensione

L’ultima settimana nella vita di Stefano Cucchi è un’odissea fra caserme dei carabinieri e ospedali, un incubo in cui un giovane uomo di 31 anni entra sulle sue gambe ed esce come uno strac – cio sporco abbandonato su un tavolo di marmo. Alessio Cremonini ha scelto di raccontare una delle vicende più discusse dell’Italia contemporanea come una discesa agli inferi cui lo stesso Cucchi ha partecipato con quieta rassegnazione, sapendo bene che alzare la voce e raccontare la verità, all’interno di istituzioni talvolta più concentrate sulla propria autodifesa che sulla tutela dei diritti dei cittadini, sarebbe stato inutile e forse anche pericoloso. La sua narrazione è imbavagliata e compressa, un po’ perché l’iter legale è tuttora in corso, un po’ perché questo è un modo efficace per rappresentare il tunnel in cui Cucchi è entrato, le pareti sempre più strette intorno al suo corpo martoriato, fino alla scena in cui la testa di Stefano è letteralmente incastrata fra due supporti che sembrano una morsa, uno strumento di tortura medievale. Intorno a lui si muove un universo magmatico e incolore fatto di rifiuti e ostruzionismi, di autorizzazioni non concesse e responsabilità non assunte, di ottusa burocrazia e di ipocrisia travestita da rispetto delle regole. Cremonini sceglie di non fare di Cucchi un santino, anzi, ne illustra bene le debolezze e le discutibili abitudini di vita. Stefano acconsente alla propria odissea perché si vive come una “cosa da posare in un angolo e dimenticare”: e perciò minimizza, non si fa aiutare, non cerca di rendersi simpatico, alle autorità come al pubblico. Ma è proprio sull’anello debole della catena che si misura la solidità di un sistema democratico, e giustizia, carcerazione e sanità dovrebbero comportarsi correttamente a prescindere dalla stima che nutrono per i soggetti affidati alla loro tutela. Paola Casella


Cast

Alessandro Borghi, Max Tortora, Milvia Marigliano, Jasmine Trinca, Elisa Casavecchia, Aurora Casavecchia, Mauro Conte, Walter Nestola, Davide Petrucci, Paolo D Bovani, Andrea Ottavi, Tiziano Floreani, Andrea Lattanzi, Orlando Cinque, Piergiorgio Savarese, Roberto Galano, Ignazio De Ruvo, Stefano Miglio, Massimiliano Frateschi, Maris Leonetti, Antonio Gargiulo, Alessio De Persio, Roberta Sferzi, Gaetano Aronica, Marco Giuliani, Aleksandros Memetaj, Daniele Blando, Davide Paciolla, Maurizio Pepe, Marco Belocchi, Federico Tocci, Vincenzo Tanassi, Pietro Faiella, Alessandro Forcinelli, Tiziano Scrocca, Michele Di Siena, Rodolfo Bigotti, Daniele Amendola, Dora Romano, Elodie Treccani, Francesca Tomassoni, Emanuela Di Salvia, Bernardo Casertano, Rita Montes, Mauro Mandolini, Emanuele Cerman, Michele Botrugno, Daniela Amato, Giuseppe Ragone, Emiliano Capogna, Andrea Mautone, Fulvio Sacco, Italo Amerighi

Trama

L'ultima settimana nella vita di Stefano Cucchi è un'odissea fra caserme dei carabinieri e ospedali, un incubo in cui un giovane uomo di 31 anni entra sulle sue gambe ed esce come uno straccio sporco abbandonato su un tavolo di marmo. Alessio Cremonini ha scelto di raccontare una delle vicende più discusse dell'Italia contemporanea come una discesa agli inferi cui lo stesso Cucchi ha partecipato con quieta rassegnazione, sapendo bene che alzare la voce e raccontare la verità, all'interno di istituzioni talvolta più concentrate sulla propria autodifesa che sulla tutela dei diritti dei cittadini, sarebbe stato inutile e forse anche pericoloso.

Citazione: Gli ultimi sette giorni di Stefano Cucchi

Foto

Trailer